Aprile 01, 2020

Coronavirus: Tanasi (Codacons) lancia l’idea del “capo spesa” un condomino che si occupi della spesa di anziani e disabili

Appello agli amministratori di condominio a nominarlo

L’epidemia che si è riversata sul nostro Paese ha reso necessaria una modifica delle nostre abitudini per tutelare se stessi e la collettività, specie la salute di coloro i quali presentano maggiori fragilità. Difatti, sono proprio gli anziani, nonché tutti coloro che presentando delle patologie ad essere esposti maggiormente alla forza del virus e che, pertanto, vanno tutelati anche con riferimento ai piccoli spostamenti. Nonostante le dovute precauzioni e le distanze di sicurezza, in questi giorni, dover andare a fare la spesa o recarsi in farmacia comporta delle lunghe file di attesa, tali da determinare la permanenza fuori casa anche per diverse ore. Molti disabili e invalidi segnalano al Codacons le difficoltà nel fare rifornimenti di generi alimentari, e tempi di attesa troppo lunghi per le consegne online.  È encomiabile, in questo senso, la disponibilità di tutti quei giovani che, attraverso dei cartelli affissi nell’ascensore o sul pianerottolo, hanno offerto il loro aiuto ai condomini più bisognosi. Ciononostante, gli stessi hanno riscontrato una certa ritrosia da parte degli anziani a ricorrere a detto aiuto, spesso a causa della paura da loro serbata di dover anticipare del denaro o di dover dare confidenza a dei vicini fino ad allora sconosciuti. Non per questo bisogna pensare che le loro esigenze non siano reali, perché spesso soli a causa della lontananza di figli che vivono in comuni lontani o perché incapaci di utilizzare gli strumenti informatici, oggi necessari per prenotare la spesa online o per recuperare numeri telefonici di chi offre servizi di delivery. Sicché, l’esigenza si presenta sempre più impellente, specie con riferimento alle ulteriori restrizioni varate dal DPCM del 22 marzo 2020. Coronavirs Tanasi Codacons

Francesco Tanasi Segretario Nazionale Codacons, pertanto, facendo ricorso alla sensibilità e alle regole di buon vicinato, lancia un appello agli amministratori di ogni singolo condominio invitandoli a nominare formalmente il “CAPO SPESA” – tra chi manifesta la disponibilità a tale ruolo, a titolo volontario e gratuito – un condomino che si occupi dell’organizzazione e gestione di dette attività. Coronavirus Tanasi Codacons 

Il Codacons ritiene che, in presenza di una investitura formale da parte dell’amministratore di condominio e di successiva formale comunicazione ad ogni condomino, sia possibile ottenere una maggiore apertura e ricorso da parte di chi ne abbia bisogno.   Coronavirus Tanasi Codacons 

rimosso dalla home bidvertiser

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *