giugno 18, 2018

CODACONS APPOGGIA DEFISCALIZZAZIONE BENZINA IN SICILIA

Su carburanti accise aumentate del 46% negli ultimi anni 

Tanasi: automobilisti utilizzati come bancomat dai governi

CarburantePieno appoggio del Codacons alla proposta di Nello Musumeci, presidente della Regione Siciliana, di defiscalizzare la benzina in Sicilia.

“Siamo pronti a scendere in campo per sostenere qualsiasi misura che porti ad una riduzioni dei listini dei carburanti – spiega il  Segretario Nazionale, Francesco Tanasi – Gli automobilisti sono senza dubbio la categoria più tartassata d’Europa: negli ultimi anni i governi di ogni colore politico hanno fatto un uso intensivo delle accise sui carburanti per reperire risorse, tasse di scopo che vengono adottate per risolvere emergenze del momento, ma che non vengono più soppresse, continuando a pesare per sempre sulle tasche dei cittadini. E che gli automobilisti siano utilizzati come veri e propri “sportelli bancomat” lo dimostrano i numeri: tra il 2011 e il 2016 le accise sulla benzina sono aumentate complessivamente del 29 per cento mentre quelle sul gasolio sono rincarate addirittura del 46 per cento (percentuali che salgono rispettivamente al 31 per cento e del 48 per cento se si considera l’aumento dell’aliquota Iva dal 20 al 22 per cento)”.

“Negli ultimi anni – aggiunge Tanasi – i governi hanno fatto ricorso all’aumento delle accise per finanziare il Fondo unico dello spettacolo, l’emergenza in Libia, l’alluvione in Liguria, il terremoto in Romagna, e ben tre volte per correggere i conti pubblici. Per tale motivo appoggeremo anche dal punto di vista legale qualsiasi provvedimento della Regione Sicilia teso a ridurre l’abnorme tassazione sui carburanti”. Tasse benzina sicilia Tasse benzina sicilia Tasse benzina sicilia Tasse benzina sicilia

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *