ottobre 22, 2018

CATANIA: DIMESSO DAL PRONTO SOCCORSO, MUORE DOPO ALCUNE ORE

Esposto del Codacons per il decesso di un uomo che lamentava forti dolori addominali e rettorragia, ma è stato rimandato a casa

Decesso ospedale CataniaVa al Pronto Soccorso in preda a dolori addominali lancinanti ed una forte emorragia,  ma lo rimandano a casa e dopo alcune ore muore. I familiari dell’uomo, adesso assistiti dall’Avv. Carmelo Sardella, Dirigente dell’Ufficio Legale del CODACONS Sicilia, hanno presentato un esposto alla magistratura chiedendo di fare chiarezza sull’incomprensibile decesso del proprio caro, avvenuto nelle scorse settimane al Pronto Soccorso dell’Azienda Ospedaliera “Vittorio Emanuele” di Catania. Decesso ospedale Catania Decesso ospedale Catania

L’uomo, a seguito di dolori addominali e di una forte emorragia, si recava presso il Pronto Soccorso dell’Azienda Ospedaliera “Vittorio Emanuele” di Catania, dove  veniva soccorso con codice giallo per una rettorragia. Tuttavia, dopo diverse scariche di rettoragia anche durante la notte ed il giorno seguente, inspiegabilmente, veniva dimesso dal P.S. dell’Ospedale. Dopo essere rientrato a casa, solo qualche ora dopo essere stato dimesso dal Pronto Soccorso, l’uomo, che continuava ad avere forti dolori addominali e problemi respiratori, era costretto a fare rientro urgente al Pronto Soccorso dell’Azienda Ospedaliera “Vittorio Emanuele” di Catania, dove veniva trasportato da un’ambulanza del 118. Giungeva in arresto respiratorio al P.S., con codice rosso, con la seguente anamnesi: “presa in carico tardiva per prestare assistenza al paziente- recente accesso per rettorragia … malessere con dolore addominale, che la figlia riferisce essere presente da giorni- in ambulanza peggioramento delle condizioni generali- entra in ambulatorio in arresto respiratorio”.

Dopo alcune ore il settantottenne catanese, dopo disperati tentativi di rianimazione, spirava.

Sconvolti dal dolore, e non riuscendo a capacitarsi dell’improvvisa tragedia, adesso i familiari si sono rivolti al Codacons, nota Associazione dei Consumatori specializzata anche nella valutazione delle responsabilità dei presunti casi di malasanità, a tutela dei diritti dei cittadini, per ottenere risposte e giustizia. Il Codacons, tramite l’Avv. Sardella, ha quindi deciso di presentare un esposto alla Procura della Repubblica di Catania, in cui si chiede all’autorità giudiziaria di avviare gli opportuni accertamenti sul caso, onde verificare eventuali profili di responsabilità penale in capo ai sanitari che hanno preso in cura la vittima. Decesso ospedale Catania Decesso ospedale Catania

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *